Google Drive

I contenuti di Google Drive non possono essere mostrati in virtù delle tue attuali impostazioni sui cookie. Clicca su "Accetto e mostro il contenuto" per visualizzare i contenuti e accettare le impostazioni sui cookie di Google Drive. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra Dichiarazione privacy. Clicca qui per ritirare il tuo consenso alle impostazioni sui cookie in qualsiasi momento.

Accetto e mostro il contenuto

PREMIO AI DUE GRUPPI PIU' NUMEROSI:


1° posto Asd Marathon Cremona con 25 partecipanti 

2° posto  NW Unione Sportiva San Vittore Olona con 22 partecipanti 


PREMIO ALLA CATEGORIA DEL PIÙ ESPERTO E DEL PIU' GIOVANE ADULTO


1) Vittorio da Cava Manara

2) Nicoló da Gamboló 


MEDAGLIA AI 4 PIU’ PICCOLI CAMMINATORI:


1) Mia da Cornaredo
2) Vincent da Mortara
3) Amelie da Mortara
4) Giulia da Voghera


I CAMMINATORI FAVORITI DALLA FORTUNA:


1) Massimiliano da Roma

2) Rosanna da Biella (Nella foto, le amiche ritirano la cesta lomellina)
 

3) Annamaria da Bernate 

 

4) Pietro da Bergamo 


5) Giordano da Gamboló 


1° posto Asd Marathon Cremona con 25 partecipanti 

2° posto  NW Unione Sportiva San Vittore Olona con 22 partecipanti 

 

Il più esperto:  Vittorio da Cava Manara 

L'adulto più giovane: Nicolò da Gambolò.

I più giovani:
Mia da Cornaredo 

I più giovani:
Vincent da Mortara

 

I più giovani:
Amelie da Mortara

 

 

I più giovani:
Giulia da Voghera

I ESTRATTO:

 Massimiliano da Roma

II ESTRATTA: 

Rosanna da Biella (Cesta lomellina ritirata dalle amiche)

III ESTRATTO:

Pietro dal bergamasco

 

IV ESTRATTO: 


Rosanna da Bernate

 

V ESTRATTO: 



Giordano da Gambolò

Lomellina Francigena Marathon: la partenza della mezza maratona, da Mortara alle Bozzole di Garlasco

I contenuti di Youtube non possono essere mostrati in virtù delle tue attuali impostazioni sui cookie. Clicca su "Accetto e mostro il contenuto" per visualizzare i contenuti e accettare le impostazioni sui cookie di Youtube. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra Dichiarazione privacy. Clicca qui per ritirare il tuo consenso alle impostazioni sui cookie in qualsiasi momento.

Accetto e mostro il contenuto

Lomellina Francigena Marathon: la partenza della maratona, da Mortara a Pavia

I contenuti di Youtube non possono essere mostrati in virtù delle tue attuali impostazioni sui cookie. Clicca su "Accetto e mostro il contenuto" per visualizzare i contenuti e accettare le impostazioni sui cookie di Youtube. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra Dichiarazione privacy. Clicca qui per ritirare il tuo consenso alle impostazioni sui cookie in qualsiasi momento.

Accetto e mostro il contenuto

LO STAFF

Lomellina Francigena Marathon
la maglietta che colorerà di bianco e arancione la francigena pavese!


Lomellina Francigena Marathon 

                   27 Marzo 2022 

Iscrizioni Chiuse

Tra tutti gli iscritti verranno sorteggiati in videoconferenza sulla pagina corrisponde di Facebook, verrà comunicata data ed ora, 5 cesti di prodotti tipici pavesi 
(della lomellina e dell'Oltrepò pavese), ed un altro cesto verrà consegnato al gruppo più numeroso.
I cesti verranno consegnate ai vincitori insieme al pacco gara.

CONTATTI: amici.cammino.mortara@gmail.com
whatsapp 3701581442

PRESENTATION

Sigeric, archbishop of Canterbury, came to the Pope to receive the pallium (archiepiscopal symbol), in 990. During his return to Canterbury, he noted his journey in a precious writing whose incipit
 

“Adventus archiespiscopi nostri Sigeric ad Romam : primitus ad limitem beati Petri apostoli...” 

it introduces us to those stops where it will stop, and which also saw the territory that today we call Lomellina as its protagonist. His XLI stage was Pamphica, today Pavia, his XLII stage will be Tremel, today Tromello, and he left Lomellina arriving with the XLIII stage in Vercel, Vercelli. Today we walk in the opposite direction the itinerary that takes us from Canterbury to Rome, on a pilgrimage to the tomb of St. Peter, along the medieval road now known as the Via Francigena. The aforementioned stages, in the Italian section, are identified as stages 12 and 13, and cross part of the Lomellina.
City of departure is Mortara, thus remembered by Ariosto:
 

«Quivi cader de’ Longobardi tanti, e tanta fu quivi la strage loro, che ‘l loco de la pugna gli abitanti Mortara dapoi sempre nominoro.» 


Ludovico Ariosto, The five lircs - canto II, in memory of Charlemagne's passage to the final conquest of Desiderio's Lombard Pavia, on 12 October 773.
Well before Sigeric set foot there, he probably stopped at the abbey of Sant’Albino, if the legend according to which it was founded by Charlemagne, in honor of the two Frankish paladins Amico and Amelio, who fell in battle, were true. Stage 12, passing through Remondò, a hamlet of Gambolò, reaches Tromello, remembered by Sigerico as Trumel.
What Trumel was like in Sigeric's time is unclear, certainly rising on the right bank of the Terdoppio stream, since ancient times it was indicated as a transit place on the route of the Via Romea, which from Pavia reached the Gauls.
Stage 12, in the variant version, ends at the Sanctuary of the Madonna delle Bozzole, which was built many years after Sigerico's passage, in 1465, after the apparition of the Madonna to the thirteen-year-old Maria di Garlasco, to whom he said "I want here a Sanctuary to protect the whole of Lomellina. There will be so many graces that I will give in this place, that my children will experience the treasures of my mercies ".
From here begins stage 13 whose path towards Pavia, the final destination of the proposed marathon, passes through Gropello Cairoli, which gave birth to the heroes of the Italian Risorgimento, the 5 Cairoli brothers, and which was probably crossed by Sigeric, when he was already and a fiscal curtis that King Berengario I granted in 900 to his faithful Folcuino. We are in eastern Lomellina, a short distance from the edge of the terrace overlooking the Ticino alluvial valley. After Villanova D'Ardenghi, the final route winds along the Ticino park, in the territory of Carbonara Ticino, where Sant'Aldo lived as a hermit and died at the end of the year one thousand.
 next to the right bank of the river, crossing a park of great importance as, thanks to the particular characteristics of the arboreal vegetation, it is an oasis of rest and refuge for the many fauna species that populate it, including various mammals, hares, squirrels, hedgehogs, and numerous amphibians, and the rich variety of birds, constantly monitored by specialized operators who manage the reserve. We reach Ponte Coperto, an ancient fortification of Pavia, which connects Borgo Ticino, a small and picturesque medieval district with the heart of the city of Pavia, home to a prestigious University founded on 25 May of the year 825, when the emperor Lothair I , and which was the capital of the Lombard kingdom. This is where our marathon ends, leaving travelers and pilgrims free to discover Pavia's long history, through the monuments that still make it a welcoming city today.

PRESENTAZIONE 


Sigerico, arcivescovo di Canterbury, giunse presso il Papa per ricevere il pallio (simbolo arcivescovile), nel 990. Durante il suo rientro verso Canterbury, annotò il suo viaggio in un prezioso scritto il cui incipit

“Adventus archiespiscopi nostri Sigeric ad Romam : primitus ad limitem beati Petri apostoli...”
 

ci introduce a quelle tappe dove farà sosta, e che vide protagonista anche quel territorio che oggi chiamiamo Lomellina. La sua XLI tappa fu Pamphica, oggi Pavia, la sua XLII tappa sarà Tremel, oggi Tromello, e lasciò la Lomellina giungendo con la XLIII tappa a Vercel, Vercelli. Oggi percorriamo in senso inverso l’itinerario che da Canterbury ci porta verso Roma, in pellegrinaggio verso la tomba di San Pietro, lungo quella via medievale oggi nota come via Francigena. Le tappe suddette, nel tratto italiano le individuiamo come tappa 12 e 13, e attraversano parte della Lomellina.
Città di partenza è Mortara, ricordata così da Ariosto:

«Quivi cader de’ Longobardi tanti, e tanta fu quivi la strage loro, che ‘l loco de la pugna gli abitanti Mortara dapoi sempre nominoro.»

Ludovico Ariosto, I cinque canti - canto II, a ricordo del passaggio di Carlomagno, alla conquista finale della Pavia longobarda di Desiderio, il 12 ottobre 773.
Ben prima che Sigerico ci mettesse piede, il quale sostò verosimilmente presso l’abbazia di Sant’Albino, se fosse vera la leggenda secondo la quale fu fondata da Carlomagno, in onore dei due paladini franchi Amico e Amelio, caduti in battaglia. La tappa 12, passando da Remondò, frazione di Gambolò giunge a Tromello, ricordata da Sigerico come Trumel.
Come fosse Trumel ai tempi di Sigerico è poco chiaro, sicuramente sorgendo sulla riva destra del torrente Terdoppio, fin dall’antichità fu indicato come luogo di transito sul tracciato della via romea, che da Pavia raggiungeva le Gallie.
La tappa 12, nella versione variante, si conclude presso il Santuario della Madonna delle Bozzole, che fu costruita molti anni dopo il passaggio di Sigerico, nel 1465, dopo l’apparizione della Madonna alla tredicenne Maria di Garlasco, alla quale disse "voglio qui un Santuario a protezione di tutta la Lomellina. Saranno tante le grazie che io farò in questo luogo, che i miei figli esperimenteranno i tesori delle mie misericordie"
Da qui inizia la tappa 13 il cui percorso verso Pavia, meta finale della maratona proposta, passa da Gropello Cairoli, che diede i natali agli eroi del Risorgimento italiano, i 5 fratelli Cairoli, e che verosimilmente fu attraversata da Sigerico, in quando era già e una curtis fiscale che il re Berengario I concesse nel 900 al suo fedele Folcuino. Siamo nella Lomellina orientale, a breve distanza dal ciglio del terrazzo che domina la valle alluvionale del Ticino. Dopo Villanova D’Ardenghi, Il percorso finale si snoda lungo il parco del Ticino, sul territorio di Carbonara Ticino, dove visse da eremita e morì Sant'Aldo alla fine dell'anno mille.
accanto alla sponda destra del fiume, attraversando un parco di grande rilevanza in quanto, grazie alle particolari caratteristiche della vegetazione arborea, è un’oasi di sosta e rifugio per le molte specie faunistiche che la popolano, tra cui diversi mammiferi, lepri, scoiattoli, ricci, e numerosi anfibi, e la ricca varietà di uccelli, costantemente monitorata da operatori specializzati che gestiscono la riserva. Si giunge a Ponte Coperto, antica fortificazione di Pavia, che collega e Borgo Ticino, piccolo e pittoresco quartiere medievale con il cuore della città di Pavia, sede di una prestigiosa Università fondata il 25 maggio dell'anno 825, quando l'imperatore Lotario I, e che fu capitale del regno longobardo. Qui si conclude la nostra maratona, lasciando la libertà ai viandanti e pellegrini di scoprire la lunga storia Pavia, attraverso i monumenti che oggi ancora la rendono accogliente città 


27 Marzo 2022

Camminata ludico-motoria e camminata nordica (Nordic Walking) e Fitwalking, NON COMPETITIVA, lungo la via francigena da Mortara (Abbazia Sant’Albino) partenza ore 7,00, a Pavia presso l'associazione canottieri, lungo il fiume Ticino.

Per la partecipazione è prevista una quota di iscrizione di 20 € per la Maratona e di 15 € per la mezza maratona. Opzionale l’uso della navetta: 5€.
La quota comprende la copertura assicurativa, l’assistenza della CRI, i ristori posizionati ogni 5 km circa, e la maglietta della maratona.
L’iscrizione andrà effettuata mediante bonifico bancario: 

Beneficiario: Gli Amici Del Cammino Di Mortara-Asd
IBAN: IT74J0521656070000000001446
BIC: BPCVIT2SXXX
Banca: CREDITO VALTELLINESE

Paypal: amici.cammino.mortara@gmail.com


Iscrizioni aperte dal 01/11/2021 al 28/02/2022  o al raggiungimento di 1000 di partecipanti.



RICORDATI DI COMPILARE IL MODULO
SOTTOSTANTE. NON E' SUFFICIENTE
INVIARE LA QUOTA D'ISCRIZIONE

Trattamento dei dati:  Dichiarazione privacy | Amici del cammino - ASD - Mortara (amici-del-cammino-asd-mortara.it) 

March 27, 2022

Playful walk and Nordic Walking along and Fitwalking (itsn’t a race) the via Francigena from Mortara (Abbey of Sant’Albino) starting at 7.00, in Pavia at the rowing club along Ticino river.

For participation there is a registration fee of € 20 for the Marathon and € 15 for the half-marathon. Optional use of the shuttle: € 5.
The fee includes insurance coverage, the assistance of the  Italian Red Cross and the refreshment points positioned approximately every 5 km,  and the T-shirt of the marathon.

To register,  send bank transfer:

Gli Amici Del Cammino Di Mortara-Asd
IBAN: IT74J0521656070000000001446
BIC: BPCVIT2SXXX
Banca: CREDITO VALTELLINESE

Paypal: amici.cammino.mortara@gmail.com

Registration open from 01/11/2021 to 28/02/2022 or upon reaching 1000 participants.


REMEMBER TO FILL IN THE FORM
BELOW. IS NOT SUFFICIENT
SEND THE REGISTRATION FEE

Privacy:  Dichiarazione privacy | Amici del cammino - ASD - Mortara (amici-del-cammino-asd-mortara.it) 

Lomellina da Scoprire

Abbazia di Sant'Albino, simbolo della francigena a Mortara

Le risaie della Lomellina

26 Marzo ore 19,30 

Street food

Borsa merci

   

 

 

1) Il salame d'oca di Mortara, che  è un salume cotto a base di carne d'oca e maiale e che si fregia di certificazione Indicazione geografica protetta dal 2015. 

Da oltre cinquant’anni, l’ultima domenica di settembre si tiene la "Sagra del salame d'oca" (dalla popolazione chiamata anche "Sagra dell'Oca") e grazie ad un Comitato Sagra, un passaggio generazionale dopo l’altro, è stato possibile mantenere intatto lo spirito iniziale della manifestazione che ha saputo svilupparsi e imporsi come uno dei principali appuntamenti del calendario sagristico della Lombardia e del bacino padano.

 

2) Dal 1970, la sagra si arricchisce con eventi che si svolgono durante tutta la seconda metà del mese e con un corteo storico seguito dal Palio disputato dalle sette contrade storiche. 

Nasce come scenario storico  immaginando che i giochi rievocati, avessero luogo a Mortara, feudo personale del duca di Milano Ludovico il Moro alla fine del XV secolo, per intrattenere la moglie, Beatrice d'Este durante le sue battute di caccia nei territori della Lomellina

Le contrade che si contendono il palio sono le seguenti

·         la Torre (corporazione degli orafi, colori: giallo e nero)

·         il Dosso (corporazione dei vasai, colori: bianco e rosso)

·         San Cassiano (corporazione dei vignaioli, colori: bianco e verde)

·         San Dionigi (corporazione dei panettieri, colori: rosso e blu)

·         Sant'Albino (corporazione degli speziali, colori: bianco e azzurro)

·         le Braide (corporazione dei mugnai, colori: giallo e rosso)

·         il Moro (corporazione dei cacciatori, colori: giallo e verde)

L'edizione di maggio è basata sulla disputa di alcuni giochi di ispirazione storica; quella di settembre è un Gioco dell'oca vivente, i cui punteggi sono assegnati per mezzo del tiro con l'arco.Come nella maggior parte dei Palii, il premio assegnato ai vincitori è un drappo (generalmente dipinto da artisti locali), dedicato a personaggi ed eventi dell'epoca sforzesca o della storia cittadina.

 


 




 

Mappa Lomellina Francigena Marathon

Segui i link, potrai vedere le caratteristiche del percoros e scaricare la traccia gpx

Mappa Lomellina Francigena Half-Marathon

Segui i link, potrai vedere le caratteristiche del percoros e scaricare la traccia gpx

FAQ
D -  E' possibile fare il secondo tratto della maratona da Garlasco a Pavia?
R - Per motivo organizzativi è stata prevista solo la  mezza maratona da Mortara a Garlasco. Chi si iscrive alla Maratona potrebbe partire da Garlasco (tra le 11 e le 12 massimo), agganciandosi al gruppo che era partito da Mortara. Se ha prenotato la navetta, potrà eventualmente chiedere di essere lasciato a Garlasco o proseguire per Mortara.

D - Ci si può muovere con i mezzi pubblici?
R - La via francigena decorre nella stessa direzione della tratta ferroviaria Mortara->Pavia, e sono previste fermate in tutte le città attraversate. Alcune volte le stazioni possono essere all'esterno delle città. Consultate eventualmente il sito delle ferrovie dello stato.

D - Come raggiungere Mortara?
R - Mortara è un nodo ferroviario tra Lombardia e Piemonte. Ci sono le seguenti tratte:
1) Milano Porta Genova-> Mortara-> Alessandria
2) Novara-> Mortara-> Alessandria
3) Vercelli->Mortara-> Pavia

D) In caso di meteo avverso o indicazioni sanitarie per COVID, cosa succede?
R) Anche in caso di pioggia la manifestazione si terrà, tranne che non ci sia allerta meteo da parte della Protezione Civile. Solo in tale situazione, o per indicazioni sanitarie inerenti alla pandemia Covid, la manifestazione sarà spostata a data da destinarsi.

D) Serve il certificato medico?
R)  Ci  riferiamo a questo articolo:


ATTIVITA’ LUDICO MOTORIE:

Per attività ludico-motoria/amatoriale si intende quella praticata da soggetti non iscritti presso società sportive o enti di promozione sportiva e finalizzata al raggiungimento e al mantenimento del benessere psico-fisico della persona.
L’attività ludico-motoria/amatoriale, quindi, non è finalizzata al raggiungimento di prestazioni sportive di livello e non prevede un aspetto competitivo.

La nota, inoltre, ribadisce che non sussiste obbligo di certificazione per chi esercita attività ludico-motoria.”


Non chiedendo di associarsi alla nostra ASD, non chiediamo il certificato medico, mentre lo chiederemo ai nostri soci perché come tali non configura l’occasionalità della camminata.

D: Serve il green Pass?
R: Attualmente è previsto il green pass rafforzato (Essere in regolare con la vaccinazione o guarigione dal Covid. Non è sufficiente il tampone prima della gara).  Il green pass verrà controllato alla consegna del pacco gara. E' stato nominato un covid-manager che gestirà l'organizzazione specifica per il bene di tutti.

Dove Alloggiare?
Di seguito dal sito della via francigena gli alloggi per pellegrini.
A breve verranno date indicazioni su hotel convenzionati nell’area da Mortara a Pavia

Hotel che hanno aderito al nostro evento concordando uno sconto:

Hotel Torino Mortara, sconto del 10%:   Ristorante Torino Albergo San Michele 


Hotel Trento, sconto del 5%:  Home - Alloggio Trento 

Iniziativa patrocinata da



  • DALLA ASSOCIAZIONE VIA FRANCIGENA - FEDERAZIONE ACSI -  REGIONE LOMBARDIA, PARCO DEL TICINO -  DALLA PROVINCIA DI PAVIA E DAI COMUNI ATTRAVERSATI INDICATI NELL’ORDINE DI PERCORRENZA DELLA MARATONA 

Iniziativa sponsorizzata da:

Iniziativa Sostenuta dalle seguenti realtà commerciali e produttive

Iniziativa Sostenuta dalle seguenti realtà associazionistiche